Pensieri di Veri Amici !!!!!!

RAFFAELE CATALANO, GENERAL MANAGER UNITEC S.R.L.:

Ciao carissimo Umberto, ti scrivo mettendo in copia tutti coloro con i quali hai scelto di condividere questo momento, seppur tragico.

Ho pianto leggendo la tua lettera e ti sono vicino, ma allo stesso tempo penso che come me, Giusy non vorrebbe vederti soffrire in questo modo. 

Non ho nulla da insegnarti e non conosco formule per alleviare la sofferenza, ma troppo dolore riempie la tua vita e quella delle persone a te care.

Quindi ti prego Umberto, ritrova la forza e la tenacia con la quale hai da sempre superato difficoltà ed incertezze, oltrepassato mari e monti.

Lascia che il dolore attraversi la tua anima ed in questo trova la forza spirituale per regalare a Giusy ed Igor un natale senza dolore.


Non amo le frasi fatte e quella che ti dedico non è, ma so che più dello scrittore, TU conosci bene la sabbia del deserto.

 

Un fraterno abbraccio Raffaele


"Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso.

Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per seguirti meglio. Tu allora cambi di nuovo, e subito di nuovo il vento cambia per adattarsi al tuo passo.

Questo si ripete infinite volte, come una danza sinistra con il dio della morte prima dell’alba.

Perché quel vento non è qualcosa che è arrivato da lontano, indipendente da te.

È qualcosa che hai dentro. Quel vento sei tu.

Perciò l’unica cosa che puoi fare è entrarci, in quel vento, camminando dritto, e chiudendo forte gli occhi per non far entrare la sabbia". (Haruki Murakami).

Raffaele

 

WASH DOG CATANIA:

Sin dal primo momento che l'abbiamo conosciuta abbiamo detto"che bella persona "ecco cio' fa' parte di questo modo d'essere ,e viene da se' la persona che sta' accanto insieme e cio' lo sara' per sempre
         un abbraccio ed un bacio
                                              patrizia e alessandro

 

 

DIRETTORE BANCA GENERALI, ROMEO MANGANO:

Caro Umberto,

Un abbraccio, scusa, ma, dopo aver letto la tua lettera a giusy, non ho parole.

Romeo

 

 

TONIA TROPEA:

ciao Umberto grazie per avermi reso partecipe.
Anche per me questo non sara' un Natale felice. Sono triste, Penso
sempre a
Giusy, penso sempre di incontrarla, di chiamarla.... Mi sembra che tutto
cio' non sia vero!!!!!!!

Ti abbraccio Ciao Tonia

 

 

INGEGNERE SERGIO CONSOLI:

Caro Umberto, le parole che hai scritto si vede chiaramente sono scritte con Amore puro.

Hai avuto un Angelo con te, Giusy, per un tempo troppo breve in questa vita, e lei ti ha fatto assaggiare il Paradiso, il posto dove adesso Lei si trova. Ma anche se non fisicamente, spiritualmente siete sempre legati, da un filo ininterrotto che appunto è l'Amore immenso che avete nutrito l'un l'altro. E un giorno vi ricongiungerete di nuovo.

Non posso nemmeno lontanamente immaginare quello che hai passato durante e dopo una simile disgrazia. Ma Giusy l'ho conosciuta e sapevo quanto ti amava e ti voleva bene, e mi sento di essere sicuro di poterti dire che Lei vorrebbe che tu riuscissi a riacquistare il tuo sorriso, quel sorriso che quando Lei vedeva, riusciva a farla ancora andare avanti a combattere il suo brutto male, e riallettarla e a metterla di buon umore anche quando quello che Le aspettava era tutto grigio.

La porterai sempre con te, caro Umberto.

Ma proprio per Lei, per i tuoi suoceri, tuo cognato, tuo nipote, per i tuoi amici, per tutti coloro che ti vogliono bene e ti hanno a cuore, per piacere cerca di riacquistare un po' di pace e di riassaggiare di nuovo la vita.

Questo è quello che io personalmente mi auguro in questo Natale, ed in questo nuovo anno. 


Ti chiamo in questi giorni.


Sergio

 

PROFESSORESSA RITA CONSOLI:

Caro Umberto,

conosco il tuo dolore e il disagio che s'accompagna,in particolare,a questi giorni di festa, la mente torna a momenti di intimità e tenerezza familiare indimenticabili,che già ci resero felici. 

Ma nulla dura per sempre! 

Considera,poi,che tu hai avuto il privilegio di amare ed essere amato da una persona speciale,quale la tua sposa (e non a tutti questa esperienza è dato vivere).

Sii forte ,Umberto,e affronta questa triste prova con coraggio,tu lo sai cos'è il coraggio,tra oceani e piattaforme,lontano da casa, l'hai ampiamente dimostrato...

Non sei solo e perciò non isolarti!

Ti abbraccio forte.

Rita Consoli

 

PROFESSORESSA ROSALDA PUNTURO, UNIVERSITA' DI GEOLOGIA DI CATANIA

Carissimo Umberto,


ho letto la tua mail e mi sono collegata al tuo sito, dove ho letto quello che hai scritto a Giusy. Temo di scrivere parole inutili o, peggio, che ti facciano stare ancora più male.


L'altra sera abbiamo festeggiato il compleanno di mia madre al feudo Delizia, ed entrando nel locale, non ho potuto fare a meno di pensare che era anche uno dei vostri preferiti..ci siamo anche andati insieme.


Ricordo quella sera così serena, avevo raccolto la verdura in campagna e l'avevo portata per voi.

In realtà temevo di offendervi con un regalo bucolico ma Giusy mi ha subito ringraziata dicendomi quanto le piacesse.

Di Giusy ho sempre apprezzato, tra l'altro, la dolcezza, l'ironia e la delicatezza d'animo.


Capisco che i giorni di festa siano ancora più pesanti, però Natale o no, noi ci siamo e ti vogliamo bene.


Ciao


Rosalda

 

AVVOCATO MASSIMO PORTO:

 

Buon Natale caro Umberto.

Buon Natale a te e alla cara Giusy, ovunque Ella si trovi. Ti abbraccio di cuore-

Massimo

 

CINZIA MONASTRA:

 

Ciao Umberto,

 

Non ho davvero parole, leggere la tua mail verso la Cara Giusy e` davvero straziante.

 

La vita e` orrenda e certe volte si accanisce, togliendoci le cose piu` care e belle che abbiamo.

 

Io non ho avuto la fortuna di conoscerla, ma dalle tue parole doveva essere davvero una grande donna.

 

Un forte abbraccio. A presto.

 

 

CLARA E ANTONIO:

 

Mi commuove leggere la Tua lettera e ripenso a quanti momenti trascorsi con Giusy, la Sua forza, il Suo coraggio, la delicata e solare presenza... La speranza. Giusy continua ad essere fra noi e lo sarà per sempre.....anche nei gesti del nostro quotidiano ci accompagna col Suo sorriso.

Sono profondamente addolorata. Ricordo di Giusy, il Suo Sorriso, la Sua Forza ed il Suo coraggio a lavor e nella vita.

La sua dolce e delicata compagnia resterà per me un ricordo indelebile.

Sono stata molto fortunata ad averla incontrata e Le sono grata.

Ti sono vicina, Ti siamo vicini.......Umberto


Clara e Antonio

 

MICHELE FINOCCHIARO:

 

Umberto caro,

Raffaele ha avuto il coraggio che a me per primo é mancato a scriverti poche righe in occasione del Natale.


Anche io e la mia famiglia ri pensiamo e sappiamo,conoscendo te, cosa significa adesso affrontare la vita da soli.


Ritrova una forma di stabilità,fallo per te, ma soprattutto per Giusy che,finalmente in pace, ti guarda e ti vuole sereno.


Per te e Igor la vita continua.


Tu per tutti e due devi ritrovate la forza per andare avanti.

Non sei solo,ci sono io e tutti i tuoi amici.


Ti voglio bene amico mio,


Ci sono sempre.


Ti abbraccio forte.


Michele.

 

LICCIARDELLO ANDREA:

 

Caro Umberto ho letto la tua lettera per Giusy, avendola ancora davanti gli occhi.

Mai nessuno potrà davvero capirti, mai davvero aiutarti, ma di certo siamo e saremo sempre in tanti a volerti un gran bene. Io, le feste le dfinisco"Giorni Alcolici", perchè messe sulle nostre profonde ferite, non fanno altro che farci bruciare ancora di più dentro.

Per quanto tu sia un Uomo , con la "U" maiuscola, un uomo forte, non sei invincibile e per esperienza personale posso solo consigliarti di non chiuderti mai del tutto in te stesso.

Fai bene a prenderti i tuoi spazi per le "Feste", ma non sari solo con Igor, avrai la tua Giusy sempre nel cuore e accanto a te.

Non ti ho disturbato in questi giorni perchè capisco che sono momenti da metabolizzare in solitudine e mi sembrava quasi sbagliato farti gli auguri o suggerirti di vederci per farteli dal vivo.

 Ho una sciocchezza da darti, che terrò da parte per più avanti e che magari, davanti un sigaro o una pizza ti darò con calma.

Ti abbraccio forte Umberto, ti abbraccia pure mia madre, che come te, vive in apnea questi giorni senza trovare la luce in cima al mare per respirare.

Qui hai persone che ti vogliono bene, come del resto ne trovi a casa dei tuoi suoceri e dei tuoi amici veri.

Meriti di più di ciò che la vita ti ha dato.

Te lo dico con il cuore.

Forza Umberto.

Andrea.

 

Le parole spesso sono inutili, superflue o peggio fuori luogo. Questo è solo una scusa per pensarti e ricordarti che Ti voglio bene.

Il tuo dolore non sarà mai alibi per non far qualcosa pr te, per non proporti qualcosa o per non esserci.

Preferisco infiniti no, ad infiniti silenzi.

Io ci sono e nel mio piccolo, ci provo !

Ti abbraccio forte, nulla è più come prima, ma ti prego di non privarti dell'affetto di chi ti vuole bene davvero e vive intorno a te.

Tuo Amico Andrea Licciardello.

 

PLUDA ANDREA:

 

Carissimo Amico mio,

anche se siamo lontani e non ci sentiamo  assiduamente, volevo soltanto dirti che ti voglio bene.

Per me sei una persona importante, ti sono vicino in qualunque momento...sai io non sono un gran credente, ma mi piace pensare che la nostra Giusy sia sempre con noi e che ci sostenga, ci guardi e ci guidi sempre sulla retta via nei periodi neri e nelle difficoltà.

Lo so....non è la stessa cosa....Non possiamo vederla, abbracciarla, ,a possiamo parlarle e sentirla viva nei ricordi...perchè finchè c'è ricordo c'è vita.

Ti auguro il meglio, Amico mio!

Sorridi e continua la tua vita a testa alta, perchè sei una Grande, una persona Stupenda ed un guerriero, che non si è mai arreso !

Ti voglio bene !!

Il tuo Amico Andrea.

 

GIANNI e NANCY:

 

L'altro giuorno a casa tua siamo stati bene. Grazie di tutto.

Vi vogliamo bene, dico Vi per Igoruccio e per Giusina, che è sempre con noi...

La sua presenza a casa si percepiva inn ogni angolo della casa, questo è quello che abbiamno provato.

Grazie ancora. Ci sentiamo presto.

Gianni e Nancy.

 

MONTALBANO FRANCESCO:

 

Carissimo Amico mio,

ti penso e ti abbraccio..

Ho letto le parole dei tuoi amici..sono veramente giuste...Ti auguro con tutto il cuore di ritrovare prima o poi un pò della sereniutà, che meriti.

Ti abbraccio ancora, in attesa di rivederci.....

Tuo Amico Francesco.

 

GREGORIO e LUCIA:

 

Caro Umberto,

devo dire che ciò che hai scritto, è molto bello, ma credo tu poss afre ancora di più..sono certo....!

Devi vivere anche per lei, te lo auguro di cuore.....vedrai che piano piano ci arriverai, sarete più vicini ed in sintonia.

Sei già bravissimo per cià che fai con i vostri familiari amorevoli e sinceri, ti ammiro e credo che anche se soffri paurosamente ( e come potrebbe essere dato il vostro amore profondo ), riuscirai, passando per la musica, lo sport, lo yoga, la poesia, l'amore per Igor e le persone speciali vicine ed altro...ad avere una dimensione speciale nella mente e nel cuore, in cui non ci sarà rancore di sorta, ma serenità e pace, per sognare e ricordare guardando al futuro con un sorriso.

Grande lei, grandissimi voi, ho grande stima per tutto ciò che avete fatto...

Lei forte come un leone, anche grazie a te, ha sempre tenuto duro, ma purtroppo................

Con Affetto.

Greg e Lucia.

 

FRANK:

 

Caro Umberto,

è troppo triste vedere la tua Giusy in foto con il vostro Igor e sapere che lei non è più qui.

Sii sempre forte, caro Amico mio.

Il vostro Igor e tanti Amici  ti vogliamo veramente bene, e la tua Giusy, ovunque Ella si trovi, ti amerà per sempre.

Caro Umberto, ti dò un grande abbraccio forte e che dire......stai dimostrando di essere una persona molto forte, sei solo da ammirare.

Hai lottato con e per la tua Giusy, ma questa tragedia, l'ha avuta vinta solo per metà.

Ha preso la tua Giusy, ma poteva anche distruggere totalmente Te, ma tu non glielo hai permesso.

Sai cosa ti tatuerei ?

Un guerriero medioevale, che alza le braccia al cielo stringendo in una mano un'ascia e nell'altra la testa schifosa di un mostro ed a contrastare questa scena, sullo sfondo una colomba bianca che vola, la tua Giusy.

Caro Umberto, in un giorno, come questo che tra auguri semplici, a volte scontati e quelli più o meno significativi, ti auguro che il 2016, ti possa dare tutto ciò che una bella persona, come te, merita.

E' molto triste per me non poter farti dei semplici auguri di Buon Anno nuovo a te, a Giusina ed Igor, ma col cuore il mio pensiero va pure a lei.

Che Igor, Amici,  tuoi suoceri,  tuoi cognati e tuo nipote Alberto, possano darti un pò di serenità ed un sorriso ogni tanto.

Gli altri sono solo melma................putrida.......

Un abbraccio forte.

A presto Amico mio,

Frank.

 

DOTT.SSA VITELLO CALOGERA:

 

Caro Umberto,

come stai?

Per qualsiasi cosa, puoi contare su di me.

Sei una brava persona e la tua Giusy ti considerava davverop molto speciale.

Ti voglio bene.

Lina Vitello.

 

EXXONMOBIL OIL COMPANY & RPS :

 

Dear Umberto,

 

We are so very sorry to hear of Giusy’s passing last night, our sincere condolences to you and your families at the sad time.

I know it has been a long and painful road for both Giusy and yourself over the last few years.

Especially after such a courageous battle against her cancer, I dearly hope that Giusy is now at peace.

 

Our thoughts are with you Umberto, please take all the time you need to recover from your loss.

It has been a sometime since we have heard from you after the very sad passing of your beloved Giusy.

We know that the past few months must have been very difficult for you and your families, we all hope in this time that things have become a little easier.

 

We’re very much looking forward to hearing from you.

 

Very Best Regards

Richard & the RPS team in Usk

 

FAMIGLIA SPARTA':

 

E' terribile assistere impotenti alla tua sofferenza, ma da tutto questo solo tu puoi uscirne.

Noi possiamo solo aspettare che tu sia pronto a ricevere e dare altri sentimenti, diversi da quelli che ti hanno strappato, ma altrettanto nobili come la vera amicizia, la sincerita' e l'affetto.

Noi siamo qua,' senza invadere, pronti ad un cenno.

Anche se in questo momento hai altro per la testa,  auguri amico mio!

 

Claudio
 

 

NOTAIO SPADARO ROSSANA:

 

Caro Dott.Giongrandi,

l’insostituibilità di sua moglie è una sensazione che porterà dentro sempre.

Tuttavia la invito ed anzi le faccio un sincero augurio per l’anno che deve venire: trovare un nuovo senso, che sia pure in una vita diversa da come l’aveva immaginata, possa farla sentire ancora parte attiva di un progetto più grande e meritevole.

Auguri e buona fortuna.

 

Notaio Rossana Spadaro

 

VANDA TOMASELLI:

 

Ciao Umberto.

Penso spesso a Giusy, a te ed a Igor. Vi penso con affetto e amarezza, con la gioia dei ricordi e la consapevolezza che, sebbene per pochi anni, ho avuto la fortuna di frequentare Giusy.

Tante volte ho pensato di telefonarti, ma poi non ne ho avuto il coraggio, forse per timore di non saperti aiutare, di non trovare le parole giuste...

Posso dirti che condivido il tuo dolore, che sento fortemente la mancanza della nostra Giusy (ho il suo profilo su whatsapp ed ho avuto spesso l'impulso di inviarle un messaggio).

Giusi resterà sempre nel mio cuore e sarà sempre uno dei miei più cari ricordi.

Spero di rivedere te ed Igor presto.

Vi abbraccio fortemente.

Vanda.  

 

UGO CIACCIO:

 

Ciao Umberto,

ci conosciamo da poco ma ho capito già da tempo che sei una persona in gamba; certi dolori non possono essere leniti, e forse neanche bisogna provarci.

Però le persone che ti stanno intorno e gli amici possono fare la differenza.

Ti sono vicino e ti abbraccio.

Ugo

 

 

LAURA PERGOLIZZI:

 

Caro Umberto, purtroppo non sono affatto brava con le parole, ma vorrei provare ad esprimerti in questo Natale un mio personale pensiero di solidarietà ed amicizia in un momneto per te cos' difficile.

Auguro che nel tuo cuore possa tornare la speranza e la voglia di ricominciare a vivere....proprio nel nome e nell'esempio della tua Giusy e della grande solarità ed allegria, che portava con sè.

Spero di rivederti presto...

Un abbraccio da Laura Pergolizzi

 

BONACCORSO STEFANO:

 

Caro Amico mio.....stasera ho pregato per Giusy..pur non conoscendola tu....sei riuscito a farmela conoscere, perchè lei vive in te....e nel regno dei cieli.

Un abbraccio dal tuo Amico Stefano..ti voglio bene, Amico mio.....

 

 

 

ANGELA E RUGGERO:

 

Ciao Umberto,


Ho letto le tue lettere. Ogni parola e spazio sono intrise del tuo dolore.


La cosa che mi rincuora è sapere che non sei solo, intorno hai tanti amici che come noi ti pensano e ti vogliono bene.

Ma ciò non mi stupisce. Sei un così bravo ragazzo.


Non ci sono parole da dirti che possano lenire la tua sofferenza ma devi badare a te e a Igor.

Siamo certi che Giusy avrebbe voluto così.

Un abbraccio amico.


Sappi che da noi c'è e ci sarà sempre un porto sicuro.


Angela e Ruggero